Autore: Carlo Macchi

Degustazione IGP a Frascati

Quando cerchi un vino (buono) e ne trovi parecchi Ci sono degustazioni che sembrano semplici e quasi scontate e invece non lo sono. Una così è stata quella che noi Giovani Promettenti abbiamo fatto al Consorzio del Frascati, durante la nostra riunione di qualche settimana fa. Cosa volete che sia degustare una trentina di Frascati,…

VINerdì IGP: Contini

Vernaccia di Oristano DOC Antico Gregori “C’è qualcosa di nuovo oggi nel sole, anzi d’antico” E se questo “antico”  è l’Antico Gregori di Contini siamo a posto. Una Vernaccia di Oristano dai toni solari al naso, asciutti e meravigliosamente essenziali in bocca.  Una freschezza che affonda nella terra, un mare di  bontà che ti porta…

IGP: Il “vin Tonique”

Fatto con la coca e da cui nacque la Coca Cola A Montalcino  durante una cena di solito si bene Brunello o, per aprirla, Champagne. Per questo quando, per chiuderla,  i carissimi amici del ristorante il Giglio mi hanno messo sul tavolo una bottiglia panciuta con sopra scritto “Coca”, mi è venuto da alzare il…

VINerdì IGP: Cavit

Trentino Riesling Renano 2014 DOC, Una Tantum Un Riesling con i controc… zebedei! Annata tragica ma ti ritrovi un riesling a cui quasi non credono gli agronomi, gli enologi e infine i fortunati come me. Grande naso dove agrumi e idrocarburi si spalleggiano. Bocca con acidità viva ma accanto a corpo e complessità. Sbagliato il…

VINerdì IGP: Primosic

Collio Pinot Grigio “Skin” 2015  Il Macchi che parla di un vino macerato? Un vino con 3.8 di acidità e 3.8 di PH? Un vino incredibile con dati analitici incredibili? Un vino che si beve a guardarlo? Un vino profumatissimo, rotondo, armonico, di una piacevolezza stratosferica? Si, ne parlo. Provatelo e ne parlerete anche voi!…

IGP: Alla Borsa, a Valeggio

Un approdo sicuro! Sarà la vecchiaia, sarà la mia cronica disattenzione ai nomi o semplicemente la memoria che se ne sta andando, ma sbaglio sempre il nome di uno dei locali più concreti, affidabili e gastronomicamente ineccepibili del globo: La Borsa a Valeggio. La chiamo regolarmente  La Posta e tutte le volte ci faccio una…

VINerdì IGP: Cantina Gungui

Cannonau di Sardegna DOC Berteru 2017 La foto non ci sta perché ancora non era imbottigliato (questa è di un’altra annata), ma il vino ci sta eccome! Un cannonau così profumato, complesso, completo (e non fa legno!) difficilmente l’avevo gustato. Merito solo della vigna e di Luca Gungui. Poche bottiglie dal prezzo non basso, ma…

IGP: Tarabusino

Una cena memorabile grazie al Collio “Ma dove sta la laguna?” la domanda sorge spontanea perché mi hanno detto che il Tarabusino si trova sulla Laguna di Grado, ma il moderno ed elegante  palazzotto  che si intravede in lontananza sembra solo immerso nel verde. Invece il verde  è solo alle spalle, la laguna stava davanti,…

VINerdì IGP: Contini

Vernaccia di Oristano DOC 2005, Flor  Non siamo a Jerez ma a Cabras, non nasce dal palomino fino ma dalla vernaccia di Oristano. Non è di certo la stessa flor dello sherry, ma questo vino finissimo, profumato, elegante e profondo, non ti fa rimpiangere nessun vino che nasce a Jerez de la Frontera, anzi! Vino…

IGP: Lenticchie alla Julienne

Quando Albanese impersona il più grande chef del mondo Per non emulare il moscerino che crede di essere utile alla vita dell’elefante mi faccio una domanda e mi do una risposta. Domanda: “A cosa serve una recensione di Carlo Macchi ad un libro di Antonio Albanese?” Risposta: “Dal punto di vista delle vendite del libro…

VINerdì IGP: Villscheider

Alto Adige Valle Isarco Passito St. Cyrill 2015 Quando in una zona di montagna, a più di 700 metri, trovi un vino caldo e potente come un sole estivo, profumato come un aranceto siciliano, morbido e suadente come…(CENSURA), ringrazi non solo San Cyrill ma tutti i santi. 80% Gewürztraminer, 20% Kerner. Un passito di incredibile…

VINerdì IGP: Castello di Cacchiano

Vinsanto del Chianti Classico 2004 Il 2004 di Cacchiano è veramente la quintessenza di questo vino particolare: profumatissimo, in bocca entra asciutto e poi si apre alla dolcezza con una lunghezza gustativa incredibile. La scheda potrebbe essere di una sola riga: “Quasi impossibile fare un vinsanto più buono!”. Provatelo, provatelo, provatelo. Carlo Macchi www.castellodicacchiano.it

IGP: Trattoria San Domenico a Ortona

La quadratura del…pesce San Domenico nella ristorazione è un nome importante: riporta a locali stellati, con menù complessi e raffinati, carte dei vini chilometriche e onnicomprensive. Questo San Domenico è invece praticamente l’opposto ma il risultato è comunque ottimo. Siamo in Abruzzo, ad Ortona, strana cittadina di mare in quanto a picco sul mare. Dalla…

VINerdì IGP: Pietro Rinaldi

Langhe Nebbiolo 2015 Argante A questo Langhe Nebbiolo di Madonna di Como la madonna ha fatto la grazia, profumandolo di rosa e viola e dandogli un tannino  benedetto, che tocca il palato ma non lo graffia. Del resto anche la sua freschezza è  quasi miracolosa e non ti fa vedere la madonna, ma quasi. Un…

VINerdì IGP: Castello di Ama

Chianti Classico DOCG Vigneto la Casuccia 1989 Bottiglia con tappo fradicio, vino a metà spalla della bottiglia (l’etichetta stava pure peggio e per questo non la mostro). Considerando l’annata da tregenda l’ho aperta sicuro del peggio. Invece complessità, freschezza, equilibrio, GRANDEZZA! Un vino commuovente, sono ringiovanito. Grazie Marco Pallanti! Carlo Macchi

VINerdì IGP: Damiano Ciolli

Cesanese Superiore DOC 2015 Silene E’ scontato che il Cesanese sia un vino ruvido, potente, poco elegante? NO! E’ scontato che il Cesanese non sia adatto al caldo di questi giorni? NO! E’ scontato che il buonissimo Silene 2015 di Ciolli sia profumatissimo, fresco, elegante, persistente e costi solo 10 € in cantina? NO, non…

IGP: Trattoria Zamboni

Tanta sostanza e bravura dal 1969 Siamo a Lapio, ma non quello in Irpinia; mi dicono che davanti al locale di Lapio non in Irpinia c’è un lago ma io non sono riuscito a vederlo- Inoltre il locale di Lapio non in Irpinia, pur avendo un insegna esterna da trattoria domenical-casereccia (tipo tre antipasti, tre…

VINerdì IGP: Tenuta del Buonamico

Toscana IGT Vasario 2015 Per me che amo il pinot bianco il Vasario è stato un mito, perché mostrava come questo vitigno potesse fare grandi cose anche in Toscana. Poi c’è stato un periodo in cui il legno era predominante,  ma eccolo tornato ai suoi livelli. Naso dove la pesca bianca comanda, grassottello ma molto…

IGP: Sora Maria e Arcangelo a Olevano Romano

Cosa vuoi di più? So di arrivare buon ultimo e staccato, però ho le attenuanti generiche visto che Olevano Romano non mi resta proprio dietro casa. Ma cosa c’è a Olevano Romano? Ma come cosa c’è? C’è il sancta sanctorum del gusto, la sublimazione della trattoria, il nirvana del gastronomo, il valhalla della cucina territoriale,…

VINerdì IGP: Kollerhof

Vigneti delle Dolomiti IGT 2016 Cucol Un vino da vigna di tre anni, piantato ad Anterivo a  quasi a mille metri, da vitigno PIWI, cioè resistente a oidio, peronospora, etc. Una scommessa per la viticoltura del futuro, un grande vino oggi. Naso esplosivo con fiori di sambuco, peperone, lavanda. Bocca fresca, sapida, lunghissima. Bottiglia finita…

IGP: Un libro per conoscere La Morra e la Langa

Dagli Oddero un libro per conoscere La Morra e la Langa Non sono un sostenitore di quelli che chiamo “autolibri”, cioè quelle pubblicazioni che ogni tanto  i produttori autoproducono per dirsi quanto sono stati bravi, come sono bravi a fare vino, quanta storia hanno alle spalle etc. Per questo ho accettato quasi con titubanza il…

VINerdì IGP: Di Filippo

Umbria Grechetto IGT 2016 Lo dico subito così mi levo il pensiero: ne ho bevute sei bottiglie in sei giorni! Pesca, fiori, miele, solare e non eccessiva maturità. Bocca grassa e nello stesso tempo sapida, di ottima lunghezza. Cosa manca alla descrizione, la freschezza? E’ pure fresco! Costa molto meno di 10 euro, famo a…

IGP: Rifugio Scotoni

Sciare, mangiare e bere in paradiso Mettetevi comodi perché questa storia parte da lontano, sia nel tempo sia nello spazio, quest’ultimo inteso proprio come chilometri da fare, naturalmente con gli sci. Partiamo dal tempo: conosco Manuela Frenademetz (un cognome particolare in una terra di scatenati sciatori… ) da quasi 20 anni, da quando mio figlio…

VINerdì IGP: Maccaia

Maccaia, Vino Bianco dolce, Ucantin Chi dice si scriva scimiscià, chi ximiscia, chi scimixa. Non è arabo, è ligure: è un vitigno bianco praticamente scomparso che in Val Fontanabuona qualche anima buona sta recuperando. Naso con tanta frutta, bocca dolce ma non stucchevole grazie all’ottima freschezza. Con Maccaia vi passa la Macaja Carlo Macchi www.ucantin.it

IGP: Cascina Zeledria

Cascina Zeledria: che bello sciare se lì vai a mangiare! Sono definitivamente tramontati i bei tempi in cui iniziavo a sciare alle 8 di mattina e, mangiando al volo una barretta di cioccolato o addirittura trangugiando un intero tubetto di maionese (lo so, lo so, mea culpa, mea culpa, mea maionesissima culpa) arrivavo fino alle…

Carlo Macchi Andrea Petrini Roberto Giuliani Luciano Pignataro Sefano Tesi Kyle Phillips Lorenzo Colombo Angelo Peretti


PROSSIMI APPUNTAMENTI
  1. 48 ore di Grandi Langhe

    28 gennaio 2019 - 29 gennaio 2019