Bianco dell’Empolese

In una ristretta zona che comprende i territori comunali di Empoli, Cerreto Guidi, Fucecchio, Vinci, Capraia, Limite e Montelupo Fiorentino, in provincia di Firenze, con le uve del vitigno Trebbiano toscano (minimo 80%) e con l’eventuale aggiunta di quelle di altri vitigni a frutto bianco si ottengono due tipi di vino:

Bianco dell’Empolese Bianco
Ha colore giallo chiaro tendente al paglierino; odore caratteristico; sapore secco, armonico, fresco, delicato.
Gradazione minima: 10,5°.
Uso: da pesce.

Bianco dell’Empolese Vin Santo
Con le stesse uve del bianco, dopo un’accurata cernita e un appassimento naturale; ha colore che va dal dorato all’ambrato più o meno intenso; odore intenso, etereo, caratteristico; sapore secco o amabile, armonico, morbido, con caratteristico retrogusto.
Gradazione minima: 16° per il tipo “secco”, 15° per il tipo “amabile”.
Invecchiamento obbligatorio (in caratelli): tre anni.
Uso: da dessert.

 




ENTE MOSTRA MERCATO NAZIONALE DEI VINI A D.O. E DI PREGIO
Direzione: Via Camollia, 72 ­ 53100 SIENA
Tel. 0577.22.88.11 ­ Fax 0577.22.88.88
E-mail: info@enoteca-italiana.it
Sede Enoteca: Fortezza Medicea ­ 53100 SIENA
Tel. 0577.28.84.97 ­ Fax 0577.27.07.17
E-mail: enoteca@enoteca-italiana.it

Carlo Macchi Andrea Petrini Roberto Giuliani Luciano Pignataro Sefano Tesi Kyle Phillips Lorenzo Colombo Angelo Peretti


PROSSIMI APPUNTAMENTI
  1. FIVI: L’OTTAVA EDIZIONE DEL MERCATO DI PIACENZA

    24 novembre 2018 - 25 novembre 2018
  2. 48 ore di Grandi Langhe

    28 gennaio 2019 - 29 gennaio 2019