Degustazioni

IGP: La lussuriosa gastronomicità mantovana della Stazione di Castel d’Ario

  Chiamasi “alla pilota” il risotto che nel Mantovano si fa sgranato, non mantecato, e condito con il pistume, ossia la carne di maiale tagliata a coltello nella medesima maniera con la quale si prepara per il confezionamento del salame. Si dice alla pilota perché la tradizione ne attribuisce l’origine ai piloti, gli addetti alla…

Gli Amarone delle Famiglie Storiche

L’annata 2011  Nel pomeriggio di sabato 3 febbraio, presso l’Antica Bottega del Vino, a Verona, è stata organizzata una degustazione di Amarone 2011 delle Famiglie Storiche (in precedenza Famiglie dell’Amarone d’Arte). Le Famiglie Storiche sono un’associazione fondata nel giugno del 2009 da dieci storiche aziende della Valpolicella. Oggi conta 13 membri, cantine che, per generazioni,…

Breganze chiama Bordeaux

Ci sono alcuni vitigni che danno il meglio di sé unicamente in determinati luoghi e che, estrapolati dal loro contesto non danno i frutti sperati e spesso riescono anche a perdere la propria identità. Ce ne sono altri che, sebbene con risultati assai diversi, riescono ad adattarsi a luoghi e climi differenti, riuscendo comunque ad…

VINerdì IGP: Tenuta La Pazzaglia

Lazio Igp Grechetto “109” 2016 “109” è in nome del clone del grechetto di Orvieto, diverso rispetto a quello di Todi che si chiama “g 5”. Questo “109” con la sua freschezza, sapidità e con note vegetali e agrumate che rimandano al pompelmo unite ad accenni tannici e con un fin di bocca piacevolmente amarognolo,…

VINerdì IGP: Contucci

Rosso di Montepulciano doc 2015  Vai alla cena per la giuria del premio Gambelli 2018 (premiazione 15/2 all’anteprima del Nobile) e a tavola ti imbatti quasi per caso in questo pulito, fresco e fruttato Sangiovese (anzi, Prugnolo Gentile) con un po’ di Canaiolo, dal suadente profumo di ciliegia e una bella bocca asciutta, lunga e…

VINerdì IGP: Don Chisciotte

Fiano Campania igt 2015 Nasce sulle alture dell’Irpinia, a oltre 600 metri di altezza vicino Calitri. Qui, nella tenuta di Pierluigi Zampaglione, Sebastiano Fortunato racconta un Fiano netto e pulito, fresco, appena leggermente macerato. Un bicchiere sincero ed efficace, rispettoso dell’ambiente il che non guasta. Da bere sempre. Luciano Pignataro www.ildonchisciotte.net/

IGP: Brylla a Roma

Duecento etichette al bicchiere e buona cucina d’autore Assaggio, bicchiere, mezza bottiglia, bottiglia. Non di una, di cinque, di dieci, ma di duecento etichette per tutti i gusti e tutte le tasche con cinque coravin che, sia detto per inciso, creano non pochi problemi di tenuta sulle grandi quantità a cominciare dall’ago. Brylla è questo,…

VINerdì IGP: Castello di Cacchiano

Vinsanto del Chianti Classico 2004 Il 2004 di Cacchiano è veramente la quintessenza di questo vino particolare: profumatissimo, in bocca entra asciutto e poi si apre alla dolcezza con una lunghezza gustativa incredibile. La scheda potrebbe essere di una sola riga: “Quasi impossibile fare un vinsanto più buono!”. Provatelo, provatelo, provatelo. Carlo Macchi www.castellodicacchiano.it

IGP: Trattoria San Domenico a Ortona

La quadratura del…pesce San Domenico nella ristorazione è un nome importante: riporta a locali stellati, con menù complessi e raffinati, carte dei vini chilometriche e onnicomprensive. Questo San Domenico è invece praticamente l’opposto ma il risultato è comunque ottimo. Siamo in Abruzzo, ad Ortona, strana cittadina di mare in quanto a picco sul mare. Dalla…

VINerdì IGP: Luca Fedele e il suo Clap Ros

Luca produce vino a Corno di Rosazzo, nel modo più naturale possibile. Il suo Clap Ros è un refosco dal linguaggio universale, bellissimo: profuma di magnolie, viole, ciliegie, lamponi e giuggiole, liquirizia e radici; al palato è puro godimento, fluido, avvolgente, bellissimo e non arriva a 10 euro! Roberto Giuliani luca.fedele@alice.it

IGP: Barolo Bussia 2011 Marco Bonfante

Ho scoperto i vini di Marco Bonfante con un certo ritardo, in particolare ho apprezzato in più occasioni il suo Barolo Bussia; la ragione principale è presto detta: la cantina si trova a Nizza Monferrato, al di fuori della zona del Barolo, che invece frequento molto spesso. L’azienda dimora sulla collina che ha preso il…

VINerdì IGP: I Veroni

Chianti Rufina Riserva 2014  Perchè I Veroni sono una azienda seria. Perchè bisognerebbe bere molto più Chianti Rufina visto la qualità che esprime. Perchè la 2014 non è stata una annata nefasta come molti pensano. Perchè questa Riserva viene da uno splendido ed antico vigneto di sangiovese arroccato attorno all’Antica Pieve di San Martino a…

IGP: Alla scoperta del Nero d’Avola di Cantine Fina

Ho conosciuto Federica Fina su uno dei tanti social network che un po’ tutte le aziende, con un minimo di lungimiranza, ormai usano per far conoscere i loro prodotti. Un breve scambio di opinioni sulle bellezze della Sicilia e subito è nata la curiosità di provare i vini della sua azienda situata tra Marsala e Trapani ovvero all’interno…

VINerdì IGP: Santa Barbara

Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico “Le Vaglie” 2015 Tra i numerosi Verdicchio prodotti da Stefano Antonucci abbiamo scelto questo “Le Vaglie” 2015. Un vino caratterizzato dalla grande freschezza e pulizia, sapido ed elegante, che presenta sentori di frutta a polpa bianca e note floreali, con accenni d’agrumi e d’erbe officinali e dove si percepisce…

IGP: Appius 2013, Sanct Valentin e…

…tre compleanni alla cantina di San Michele Appiano L’occasione ufficiale era quella di presentare alla stampa, l’annata 2013 di Appius, ma in realtà il 2017 è l’anno in cui si festeggiano almeno altre tre ricorrenze: ·        110 anni dalla fondazione della cantina ·        40 di lavoro per Hans Terzer presso la medesima ·        30 anni…

Il Sangiovese alla Fattoria dei Barbi

La Fattoria dei Barbi è una storica azienda di proprietà di un’antica famiglia senese: i Colombini. Ci sono documenti che ne testimoniano l’attività risalenti al ‘200, e la storia della famiglia e dell’azienda -attualmente guidata da Stefano Cinelli Colombini– è ben descritta sul sito aziendale. Degli oltre 300 ettari di proprietà, che s’estendono da Montalcino…

VINerdì IGP: Fattoria Lavacchio

Puro – Sulphite free Chianti docg  2016 Sarà moda, sarà marketing, ma io questo giovane e generoso Chianti bio senza solfiti, bello succoso e violaceo, con quei sentori da potpourrì che mi piacciono tanto, in una fredda serata di zuppe, formaggi e salumi, me lo sono bevuto tutto. Subito e con gran piacere. Suggerisco di…

IGP: Castello del Trebbio

Verticale “50 anni di Sangiovese” La storia del vino è fatta anche di avventure, circostanze, scommesse vinte e perdute, azzardi e colpi di fortuna, cicli, corsi e ricorsi. Più lunga è la storia, più è sinuoso il percorso. E sebbene non sempre l’Italia possa vantare in materia le radici antichissime dei cugini, nemmeno da noi…

Ceretto Climats

Sfumature di Territorio Una doppia verticale parallela. Non stiamo parlando di esercizi ginnici, ma della degustazione di sabato 11 novembre, che ha visto il confronto tra due dei quattro Barolo con menzione geografica di Ceretto. L’azienda è stata fondata negli anni ’30 del novecento da Riccardo Ceretto, che vinificava uve acquistate, scegliendole tra le migliori…

Barolo 2013

I riassaggi di novembre Tre mattinate d’assaggio, per un totale di centosessantaquattro Barolo, di cui centoquarantasei dell’ultima annata in commercio, ovvero la 2013. Molti di essi li avevamo già degustati nel mese d’aprile, in occasione di Nebbiolo Prima, ma si sa che dopo l’estate i vini cambiano, ed in effetti così è stato. Abbiamo infatti…

IGP: Lo strano caso del merlot in Irpinia

Verticale di Patrimo 2015-2002 Da vino mediatico a brutto anatroccolo di cui non parlare mai. E’ la metamorfosi del Patrimo, vino rosso dell’anno per la Guida dei Vini Gambero Slow Food  nella vendemmia 2000 lanciato nel 1999 a centomila lire da Enzo Ercolino, allora patron dei Feudi di San Gregorio e protagonista incontrastato della scena…

Durello and friends 2017

Trent’anni di DOC Quest’anno l’evento Durello and friends tenutosi a Verona, s’è sviluppato su tre giorni durante i quali si sono tenute tavole rotonde – la prima, presso l’Hotel Due Torri verteva sul contemporaneo trentesimo anniversario della Doc Monti Lessini (dalla quale nel 2011 verrà poi estrapolata la Lessini Durello Doc, riservata quest’ultima unicamente ai…

Don Anselmo: Patrimonio del vulcano

Vent’anni di Aglianico del Vulture di Paternoster La data di nascita dell’azienda Paternoster si può far risalire al 1925, quando Anselmo Paternoster decise di vendere le prime bottiglie di Aglianico prodotte sin’allora per uso familiare. Il Don Anselmo  è uno dei cinque Aglianico del Vulture Doc dell’azienda, prodotto per la prima volta nell’annata 1985 e…

VINerdì IGP: Pietro Rinaldi

Langhe Nebbiolo 2015 Argante A questo Langhe Nebbiolo di Madonna di Como la madonna ha fatto la grazia, profumandolo di rosa e viola e dandogli un tannino  benedetto, che tocca il palato ma non lo graffia. Del resto anche la sua freschezza è  quasi miracolosa e non ti fa vedere la madonna, ma quasi. Un…

Carlo Macchi Andrea Petrini Roberto Giuliani Luciano Pignataro Sefano Tesi Kyle Phillips Lorenzo Colombo Angelo Peretti


PROSSIMI APPUNTAMENTI
  1. Live Wine 2018

    3 marzo 2018 - 5 marzo 2018
  2. Terre di Toscana

    4 marzo 2018 - 5 marzo 2018
  3. Anteprima Chiaretto

    11 marzo 2018 - 12 marzo 2018
  4. Roero Days

    8 aprile 2018 - 9 aprile 2018
  5. Villa Favorita 2018

    14 aprile 2018 - 16 aprile 2018
  6. Sicilia en Primeur 2018

    3 maggio 2018 - 7 maggio 2018
  7. Radici del Sud 2018

    5 giugno 2018 - 11 giugno 2018
  8. WineUp Expo 2018

    12 luglio 2018 - 15 luglio 2018